Vagli a spiegare ai miei figli che “sinistra” aveva un senso sociale, che se Gaber lo spiegasse oggi forse il bagno sarebbe in fondo a… Vagli a dire che giocare a pallone con Matteo Renzi è capace che “la palla è mia e gioca chi dico io“, che da un’amaca la vita è bella. Vagli a dire che una partita, come una partitella, si perde anche prima di scendere in campo, specie se non sia ha voglia di vincere ma di far perdere tutti e che il Matteo è solo la fine cominciata ben prima di lui.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Di Maio: “Unica soluzione è il voto a giugno, Salvini lo chieda con me. Ballottaggio sono le prossime elezioni”

next
Articolo Successivo

Pd, Martina dopo la chiusura di Renzi: “Impossibile guidare il partito in queste condizioni, così rischiamo estinzione”

next