Non solo volti storicamente vicini al Movimento 5 stelle, ma anche l’esponente Pd ed ex ministro alla Cultura Massimo Bray e il magistrato antimafia Nino Di Matteo. La seconda edizione di “Sum#02-Capire il futuro“, la manifestazione organizzata dall’associazione Gianroberto Casaleggio a Ivrea sabato 7 aprile, sarà l’occasione per i 5 stelle per parlare di futuro, mentre a Roma le trattative per la formazione del governo stentano a decollare. Nella lista del programma, inviato ai partecipanti in queste ore, compaiono docenti, giornalisti e figure del mondo dello spettacolo. Ma anche il rappresentante del Partito democratico e il sostituto procuratore nazionale Antimafia, che parleranno rispettivamente di cultura in Italia e riforma della giustizia. Spunta anche Roberto Cingolani, fisico e direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, ritenuto in passato vicino a Matteo Renzi. Un segnale di apertura oltre il mondo 5 stelle significativo in questi giorni di tentativi di dialogo con le altre forze politiche. Se nel 2017 la manifestazione di Ivrea era stata interpretata come il primo tentativo di accreditarsi sul fronte governativo, la nuova edizione sembra a tutti gli effetti una riconferma in questo senso.

La cornice che ospita la rassegna è sempre quella dell’Officina H, situata nel cuore del distretto di architettura industriale olivettiana: un luogo evocativo e direttamente riconducibile alla vita di Gianroberto Casaleggio, cofondatore del Movimento 5 stelle. A fare gli onori di casa sarà ancora una volta il figlio Davide Casaleggio, presidente dell’Associazione fondata l’anno scorso con l’obiettivo di commemorare la figura dell’imprenditore milanese scomparso nell’aprile del 2016. Al centro della kermesse alcuni temi cari a Gianroberto Casaleggio, come il futuro della tecnologia, dell’energia, della democrazia e della parola. E sebbene l’evento di Ivrea – per volontà degli organizzatori – sia slegato dall’attualità politica, all’Officina H è comunque attesa una folta “delegazione” parlamentare del Movimento 5 Stelle, a partire dal leader e candidato premier Luigi Di Maio.

Questi gli ospiti annunciati fino a questo momento: si va dal filosofo Diego Fusaro ai giornalisti Luisella Costamagna, Veronica Gentili, Luca De Biase, Enrico Mentana e Gianluigi Nuzzi (moderatore della scorsa edizione); dal sociologo Domenico De Masi alla psicologa Maria Rita Parsi (entrambi ospiti anche di #Sum01). E ancora: Chiara Rostagno (direttore del Cenacolo Vinciano), Sammy Basso (autore del libro ‘Il viaggio di Sammy’ sulla progenia), Roberto Poli (professore presso l’Università di Trento, cattedra Unesco sui sistemi anticipanti), Gianmauro Calfiore (esperto di Intelligenza Artificiale e fondatore di Loop AI Labs).

Interverranno anche Moni Ovadia (attore teatrale e drammaturgo), Dario Vergassola (comico e cantautore), Andrea Scanzi (giornalista del Fatto Quotidiano), Massimo Di Felice (professore presso l’Università di San Paolo ed esperto di Democrazia digitale), Alfonso Fuggetta (professore di Informatica al Politecnico di Milano e amministratore delegato di Cefriel), Fausto Caruana (docente di Neuroscienze presso la facoltà di Filosofia dell’Università di Parma), Roberto Cingolani (fisico e direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova) e Mario Porru (ingegnere vincitore del premio ‘Best PhD Thesis Award’).