“È un format di cui sono orgogliosa e che proteggo molto”. Elisa Greco, curatrice e autrice de “I processi della storia”, andato in scena lunedì 26 marzo sul palco del teatro Manzoni di Milano, racconta il suo progetto giunto all’ottava edizione. “Non esiste più la barriera tra palcoscenico e platea ma è un dialogo costante e la cosa che mi diverte di più è che alla fine il pubblico continua a farsi le domande”. Al centro del dibattito milanese c’è stato il guru di Apple, Steve Jobs, interpretato dall’imprenditore Arturo Artom, presidente di Confapri (Confederazione delle attività produttive), riconosciuto infine innocente per i due capi d’accusa a lui imputati

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson, un classico per l’infanzia di Selma Lagerlöf

next