Denunciato dai carabinieri un operatore sanitario di 58 anni, che lavora in un ospedale della Capitale, con l’accusa di lesioni personali aggravate. L’uomo è considerato responsabile di aver infilato aghi di siringa nei sedili di alcuni autobus Cotral.

Le indagini dei carabinieri della stazione di Subiaco sono partite a dicembre, in seguito a rinvenimenti di aghi nelle sedute di pullman che effettuano la tratta Roma Ponte Mammolo – Subiaco. Nel corso dei vari sopralluoghi, i carabinieri hanno accertato che gli aghi venivano oculatamente nascosti nei sedili con l’obiettivo di pungere i viaggiatori. Grazie ai servizi di osservazione e ai sistemi di videosorveglianza installati sugli autobus, i militari hanno identificato l’uomo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, imbarazzo alla Confcommercio: gli altoparlanti diffondono ‘Faccetta nera’

prev
Articolo Successivo

Igor il russo, i sospetti degli investigatori spagnoli: “Lavorava per una banda che ha fatto entrare terroristi islamici in Europa”

next