Un nuovo tipo di esperienza a cavallo fra gioco e videogioco, fra creatività e interattività, puntando sul pubblico più giovane. È l’obiettivo della nuova linea presentata da Nintendo giovedì e sera e in arrivo in Europa dal 27 aprile: Nintendo Labo. I titoli saranno commercializzati nella forma di veri e propri kit che permetteranno, a partire da fogli di cartone pre-tagliati, elastici e corde, di realizzare i propri Toy-Con, è il nome prescelto per gli accessori fai-da-te, che abbinati ad un Nintendo Switch e ai relativi controller si trasformano in giocattoli interattivi.

Al momento del lancio saranno disponibili i primi due kit: il Kit Assortito mette a disposizione il necessario per realizzare vari Toy-Con come un piccolo pianoforte da 13 tasti – il corretto suono viene ripetuto grazie alla rilevazione del tasto premuto da parte del sensore IR su uno dei JoyCon -, una canna da pesca completa di mulinello, il manubrio di una moto – con manopola dell’acceleratore che funge da acceleratore in gioco – e delle macchinine radiocomandate i cui movimenti sono ottenuti sfruttando le vibrazioni generate dai motori rumble HD dei JoyCon. Il Kit Robot invece consente di assemblare alcune parti di un’armatura stile Mecha, che una volta indossata permetterà di assumere, tramite i movimenti del corpo, il completo controllo di un gigantesco robot nel gioco per Switch fornito, combattendo contro alieni o abbattendo edifici.  Essendo le varie parti “estetiche” dei kit di cartone, ognuno avrà la possibilità di sbizzarrirsi nel personalizzare i Toy-Con sia con semplici pennarelli che usando nastrini e altre decorazioni.

Con i kit Labo la casa nipponica da una parte fa l’ennesimo passo per distinguersi dalla concorrenza in ambito videoludico, rinunciando alla corsa a 4k, HDR e VR, dall’altra si avvicina al mercato dei giocattoli tradizionali. Il Kit Assortito arriverà sul mercato con un prezzo di listino di circa 70 euro, comprensivo dei componenti assemblabili e della cartuccia di gioco per Nintendo Switch, mentre per il Kit Robot il prezzo sale a circa 80€. Se l’usura del cartone, sopratutto in parti mobili, può preoccupare, va detto che in entrambe le cartucce di gioco sono disponibili le istruzioni per poter realizzare in proprio i ricambi.