Perché il presidente della Repubblica ci chiede di andare a votare? Perché ci ricorda che è un nostro dovere civico, che la democrazia senza la partecipazione è come un bimbo senza latte: rattrappisce e poi muore. E lui ha ragione. Ma prima di indicarci la strada della virtù avrebbe dovuto indicare al Parlamento la strada della ragione. Avrebbe dovuto scrivere a ciascun deputato e senatore una letterina: caro legislatore, ricorda di fare una legge elettorale che serva a scegliere e non a confondere. Che dia un governo, non un papocchio. Che premi i migliori non  inviti i peggiori ad ammucchiarsi pur di fare massa e averla ancora vinta.

Invece il Parlamento ha approvato una legge che convinca il maggior numero di cittadini della loro inutilità: la loro scheda non conta. Una legge che non solo non fa vincere nessuno ma convoca i perdenti sul barcone del governo, a prescindere da qualunque merito, idea, proposta, reputazione.

E’ un diritto votare; è un dovere scegliere. Se però la mia scelta è inibita nei fatti, il mio diritto si infragilisce e comincia a perdere peso come un bambino lasciato senza latte. E la democrazia si rattrappisce. Proprio come ci ricorda, fingendo però di essere anch’egli un po’ smemorato, il presidente della Repubblica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vuoi essere eletto? Chiama il dj Francesco – L’Istantanea di Antonello Caporale

next
Articolo Successivo

Fake news, arriva il pulsante rosso della “Verità” – L’istantanea di Caporale

next