Trema ancora la terra ad Amatrice: una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 della scala richter è stata registrata alle 4.48 dell’11 gennaio. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato l’epicentro a 2 chilometri a nord-est del Comune in provincia di Rieti, già devastato dal terremoto del 24 agosto 2016. L’ipocentro è stato individuato a 10 km di profondità.

Non sono stati segnalati danni a cose o persone: “La scossa si è sentita parecchio. Non ci sono danni, anche perché ormai da noi non c’è quasi più nulla. Non c’è molto altro da dire, ora l’unica cosa importante è ricostruire bene le case”, ha dichiarato il sindaco Sergio Pirozzi.

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mose, il provveditore opere pubbliche rivela i veri costi per il funzionamento: “Serviranno 80 milioni all’anno”

next
Articolo Successivo

Pompei, non c’è pace per gli scavi. Atto vandalico contro affresco di Bacco e Arianna

next