“Non ho pretese o richieste, ma sono a disposizione, lo lascerò decidere a chi dovrà decidere. Ho una sola preoccupazione: che possa assumere un incarico di governo il candidato dei Cinque stelle Di Maio, perché so cosa vuol dire governare. Di Maio per me è la Raggi al cubo e il rischio è che l’Italia finisca come spelacchio”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, nella conferenza stampa in cui ha confermato la rinuncia alla ricandidatura.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Oggi sposi alla Reggia di Caserta, quella di Felicori è una mossa politica

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Maroni: “Non mi ricandido in regione Lombardia. Politiche? Sono a disposizione”

next