“C’è un confronto programmatico con Zingaretti, chiediamo novità significative nel programma. L’impostazione che ha proposto Zingaretti, da Grasso a Lorenzin, non è convincente, occorre costruire una proposta nuova e nei prossimi giorni Liberi e Uguali prenderà una decisione: al momento nulla è scontato, né l’accordo né la rottura”. Così Alfredo D’Attorre, arrivando all’assemblea di Leu, in merito all’ipotesi di alleanza col governatore uscente del Lazio, l’esponente Pd Nicola Zingaretti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni, Fratoianni (LeU): “Alleanza con M5S? Vedremo dopo voto”

prev
Articolo Successivo

Elezioni, Speranza (LeU): “Noi alternativi a Renzi e Grillo. Saranno loro a dover fare i conti con noi”

next