“Io non commento la mia situazione processuale. Continuerò ad andare avanti con la necessaria serenità per fare questo lavoro difficile. Se me l’aspettavo? E’ difficile capire perché nascono queste cose, vanno oltre il mio livello di comprensione”. Con queste parole il sindaco di Milano Beppe Sala, intervenuto a margine della presentazione di “Milano di tutti – Accessibilità universale” al Piccolo Teatro, ha commentato l’ultima vicenda giudiziaria relativa al caso Expo che lo vedrebbe accusato di abuso d’ufficio. Il primo cittadino ha poi speso qualche parola anche sull’approvazione della legge sul biotestamento: “Sono molto contento, dobbiamo prenderci qualche merito, io sono stato uno dei pochi sindaci di sinistra che si è espresso su questo argomento”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Biotestamento, Giovanardi: “Con questa legge potranno essere soppressi i bambini. Come il piccolo Charles”

next