Virginia Raggi ha perso. Altro che vinto. Ha perso. E Monica Di Pillo non pervenuta. Adesso dovrà pervenire in aula”. Monica Picca, candidata del centrodestra alla presidenza del Municipio di Ostia, commenta così il risultato del ballottaggio che l’ha vista sconfitta contro la rivale M5S, Giuliana Di Pillo.

“All’idroscalo, dove sono rappresentati i voti di CasaPound, noi abbiamo perso e loro hanno guadagnato circa mille voti”, dice Picca. “E il voto degli Spada è andato a Giuliana Di Pillo?”, chiede un cronista. “Sì. Penso proprio di si'”.

“Dovrebbero cominciare finalmente a lavorare. Non lo hanno fatto fino ad adesso e non l’hanno fatto in consiglio comunale”, risponde in nottata dal municipio il capogruppo grillino in Campidoglio, Paolo Ferrara. “Non è il giorno delle polemiche ma è il momento della vittoria per l’effetto positivo che porta la sindaca Raggi. I 5 Stelle hanno sempre combattuto la mafia e continueranno a farlo. Qualcun altro, invece, è rimasto in silenzio quando invece doveva parlare”.