Una sparatoria tra giovanissimi che ha causato quattro feriti, uno in prognosi riservata. È successo a Napoli, una notte di ordinaria follia in una delle zone più movimentate della città, all’incrocio tra via Carlo Poerio e via Bisignano, quartiere Chiaia. Tutto si è svolto attorno alle 3 di notte, quando è scoppiata una rissa tra due gruppi di giovani. Dopo la lite, due membri di una comitiva si sono allontanati e sono tornati a bordo di uno scooter armati di pistola e hanno sparato sei colpi ad altezza uomo. La polizia ha ricostruito la dinamica della vicenda grazie ad alcune telecamere di videosorveglianza. Sul luogo della rissa i militari hanno raccolto i sei bossoli, provenienti ad due armi differenti.

I feriti sono tutti giovanissimi: dai 14 ai 19 anni. Alcuni di loro hanno dei precedenti di polizia. La più giovane del gruppo è una ragazza, colpita ad una gamba destra. Il più grave è un ragazzo di 16 anni, ferito al torace e ricoverato in prognosi riservata, anche se non è in pericolo di vita. Gli altri due sono un ragazzo di 18 anni dei Quartieri Spagnoli e una ragazza di 19 anni, raggiunta da una pallottola al seno. Per loro la prognosi è di 20 e 30 giorni. In ospedale sono finiti anche due giovani che non sono stati raggiunti dagli spari ma hanno riportato ferite al volto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Chivasso, addestratore di 26 anni aggredito e sbranato dal cane di un amico

prev
Articolo Successivo

Caserta, marito e moglie trovati sgozzati in casa a Parete. Fermato il figlio della coppia

next