Non convince l’esordio di Celebration, il nuovo show del sabato sera in onda su Rai 1. Troppo simile ad altri programmi, conduzione poco brillante, stile troppo “puerile”: le critiche del giorno dopo non mancano, anche se il programma condotto da Serena Rossi e Neri Marcorè ha vinto la sfida social, in quanto trasmissione più twittata della serata.

La prima puntata di Celebration ha tenuto davanti al piccolo schermo 2 milioni e 373mila spettatori, pari all’11,7% di share. Trionfa di nuovo, invece, Tù sí que vales, di cui è andata in onda su Canale 5 la terza puntata e che ha raccolto davanti al video più del doppio degli italiani, 4 milioni e 757mila, cioè il 26,7% di share. Seguono la serie NCIS su Rai 2, Il Mio Amico Nanuk su Italia 1, l’intramontabile Ulisse – Il Piacere della Scoperta su Rai 3.

Il nuovo varietà di Rai 1, che sarà in onda per quattro settimane dal 14 ottobre al 4 novembre, vuole celebrare i re e le regine della musica pop, rock e soul dello scorso millennio, da Michael Jackson e Madonna, da Frank Sinatra a Whitney Houston. A cantare i grandi successi, nella prima puntata, sono saliti sul palco Fabrizio Moro, Noemi, Claudia Gerini, Francesco Gabbani, Michele Bravi e Alex Britti. La guida del programma è affidata alla inedita coppia Rossi-Marcorè, anche loro messi alla prova con il canto. Qualcuno accusa il programma di scarsa originalità e di assomigliare troppo a Tale e Quale Show, il fortunato programma condotto da Carlo Conti in onda sempre su Rai 1 il venerdì sera. Soprattutto quando la Gerini ha vestito i panni di Madonna per cantarne la cover. Insomma, concorrenza in casa propria. Che dai dati dell’esordio non sembrerebbe giovare al nuovo show di “mamma Rai”.