Franca Leosini ospite della festa del Fatto Quotidiano al parco della Versiliana ha parlato della “sua” televisione e del rapporto tra il pubblico e il mezzo televisivo, partendo dall’impoverimento del linguaggio: “Gli italiani stanno disimparando a parlare italiano con la televisione. Io mi batto per usare un linguaggio non povero e non banale. Ho anche discusso con un collega che mi ha detto che ho un linguaggio ricercato… me la sono presa perché io le parole non le ricerco, le possiedo. Possedere le parole vuol dire avere un linguaggio non banale e non ridotto a ottanta termini… la ricchezza del linguaggio arricchisce il racconto stesso e viene acquisito dal pubblico”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Se il Buondì si vede dal mattino…

next
Articolo Successivo

Buondì Motta, l’asteroide colpisce ancora. Dopo la mamma muore anche il papà

next