Appena uscito di prigione, pochi giorni dopo l’arresto per stalking, ha chiamato la sua vittima e le ha detto: “Sono fuori, ho vinto io“. L’uomo di 68 anni aveva subito ricominciato la persecuzione nei confronti della sua ex compagna di 39 anni e della madre di lei, 63 anni. Dopo la telefonata, alle 10 di martedì mattina la polizia lo ha arrestato – per la seconda volta in meno di una settimana – mentre pedinava la 63enne in via Gran San Bernardo, a Milano.

Le aggressioni verbali e fisiche nei confronti delle due donne erano iniziate a giugno e, a metà agosto, avevano portato all’arresto del 68enne, con precedenti sempre per stalking. Dopo il primo episodio aveva ricevuto anche un divieto di avvicinamento alle due vittime.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Roma, sgombero dei migranti accampati in via Curtatone: lancio di oggetti dai balconi e tensione con la polizia

next
Articolo Successivo

Enorme frana al confine tra Italia e Svizzera: 100 persone evacuate. Travolte baite, abitazioni e stalle

next