Appena uscito di prigione, pochi giorni dopo l’arresto per stalking, ha chiamato la sua vittima e le ha detto: “Sono fuori, ho vinto io“. L’uomo di 68 anni aveva subito ricominciato la persecuzione nei confronti della sua ex compagna di 39 anni e della madre di lei, 63 anni. Dopo la telefonata, alle 10 di martedì mattina la polizia lo ha arrestato – per la seconda volta in meno di una settimana – mentre pedinava la 63enne in via Gran San Bernardo, a Milano.

Le aggressioni verbali e fisiche nei confronti delle due donne erano iniziate a giugno e, a metà agosto, avevano portato all’arresto del 68enne, con precedenti sempre per stalking. Dopo il primo episodio aveva ricevuto anche un divieto di avvicinamento alle due vittime.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, sgombero dei migranti accampati in via Curtatone: lancio di oggetti dai balconi e tensione con la polizia

prev
Articolo Successivo

Enorme frana al confine tra Italia e Svizzera: 100 persone evacuate. Travolte baite, abitazioni e stalle

next