“Un disastro”. Maurizio Gasparri definisce così un anno di Virginia Raggi e di amministrazione 5 Stelle a Roma. Comitati, associazioni ed esponenti di Forza Italia e della destra romana si sono dati appuntamento sotto il Campidoglio. Nello “spirito goliardico di Pasquino”, il vicepresidente del Senato, insieme a rappresentanti e consiglieri locali, ha svelato “la prima opera pubblica di Roma“: una funivia di cartone su cui campeggia il ritratto della sindaca. “Governare la Capitale non è facile”, dice l’ex primo cittadino Gianni Alemanno. “Ma Raggi non ha proprio toccato palla. Può solo dimettersi. E per noi sì, è un riscatto: con noi si stava meglio, lo dicono le statistiche”. “Bisogna cacciarla”, rincara la dose Alessandra Mussolini.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Adozioni, le famiglie scrivevano e nessuno rispondeva: la responsabile non ha guardato la posta ufficiale per 10 mesi

next
Articolo Successivo

Pd Roma tra debiti e dipendenti in cassa integrazione. L’unico candidato non renziano scrive a Orfini: “Trasparenza”

next