La Z di Zoro arriva a La7. Il conduttore televisivo Diego Bianchi lascia Rai3 per approdare, dalla prossima stagione, all’emittente televisiva di Urbano Cairo, sulla scia di Andrea Salerno, ex firma di Gazebo e adesso direttore di La7. Zoro si porta dietro tutta la “banda” di Gazebo, a cominciare da Makkox, il disegnatore Marco Dambrosio, autore delle celebri copertine illustrate del programma. Nella nota ufficiale con cui viene dato l’annuncio, si legge: “Si ricompatta così un gruppo di lavoro che ha mostrato un modo nuovo di informare e divertire“. L’auspicio degli spettatori è quindi che il programma continui, magari con un altro nome, sul nuovo canale. Il conduttore Zoro ha salutato ufficialmente la Rai via Twitter: “Rai3 è stata casa“, e ringraziando, aggiunge: “La7 è una grande sfida, con i complici di prima”.

Diego Bianchi era entrato a Rai3 nel 2008, quando, da blogger di politica, entra a far parte del cast artistico di Parla con me, il programma condotto da Serena Dandini. Anche Andrea Salerno lavorava nella produzione del programma dal 2004. Nella trasmissione della Dandini Bianchi si ritaglia uno spazio per i suoi video, Tolleranza Zoro, che dal web arrivano sul piccolo schermo mantenendo il taglio ironico e dissacrante dell’elettore di sinistra in crisi. Ma il vero successo arriva nel 2013 con Gazebo, scritto con Andrea Salerno, che tutte le sere commenta le principali vicende politiche con lo stile scanzonato di Zoro, attraverso i social network, soprattutto Facebook e Twitter. Il successo è stato tale che il programma, originariamente in seconda serata, si è arricchito di una versione “ridotta”, in onda ogni sera alle 20.10: Gazebo Social News. 

Ospiti fissi della trasmissione, i giornalisti Marco DamilanoFrancesca Schianchi e il disegnatore Marco ‘Makkox’ Dambrosio, che affronta in punta di matita i grandi temai d’attualità. Anche lui ha lasciato Rai3 per seguire Bianchi. Su Facebook è arrivato tempestivo il benvenuto del direttore del TgLa7, Enrico Mentana. 

Anche il nuovo direttore ha comunicato la notizia, postando una foto della notizia appena battuta dall’agenzia Ansa. E così la Rai perde un altro volto, dopo l’addio di Alberto Angela e quello – possibile – di Fabio Fazio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fabio Fazio, chiusura di stagione che somiglia ad un addio: “Ho iniziato 33 anni fa. Ora sono quasi tutti in pensione, è rimasto solo il Cavallo”

next
Articolo Successivo

Wind Music Awards 2017, la “sagra della musica” dove un premio non si nega a nessuno va bene all’auditel. Rovazzi e Morandi imbarazzanti

next