Interviste ai francesi che si apprestano ad andare a votare per eleggere il presidente de la Repubblica. La gente è radunata proprio in place de la Republique, il luogo simbolo di tante battaglie dei parigini: da quella contro il terrorismo a quella contro la Loi Travail, il jobs act francese, solo per citare le più recenti.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ballottaggio Francia, media belgi: “Macron oltre il 60%”. Jean Marie Le Pen: “Mia figlia presidente? Non ne è capace”

next
Articolo Successivo

Francesi al voto a Roma, tra scettici e anti Le Pen: “Se vince Front National è un problema per l’Europa”

next