“Io tra un po’ me ne andrò ed entrerà qualcun altro. Queste sono le regole del Movimento. A parte che io tutti i giorni la Santanchè non la voglio più vedere”. Lo ha detto il deputato M5s Alessandro Di Battista,  nel corso di comizio a Como, trasmesso in diretta streaming sulla sua pagina Facebook. “La politica è un passaggio di testimone. Quattro anni fa quando entrai in Parlamento, pensavo fossero tutti dei ladri. Non sono tutti ladri, ci sono persone oneste in tutti i partiti, persino nel partito di Alfano ci sono. Li  devi cercare con il microscopio, ma ci sono”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Renzi: “Questo governo non può andare avanti un anno”. Poi lo staff Pd nega il siluro dell’ex premier a Gentiloni

prev
Articolo Successivo

Sondaggi, i dem tornano a superare i Cinque Stelle dopo polemiche e primarie. E cala la fiducia degli italiani nelle Ong

next