Un blitz della polizia è stato compiuto nella notte nell’area del cantiere Tap in località San Basilio, a San Foca, Marina di Melendugno. Con le ruspe sono state abbattute le barricate erette nelle strade a ridosso della zona Tap dopo la sentenza del Tar Lazio e che ostruivano il transito veicolare. Le barricate erano state erette dagli attivisti che protestano contro la realizzazione del gasdotto e contro l’espianto degli ulivi, in gran parte e a più riprese già eradicati e messi a dimora. Il blitz della polizia ha consentito di dare il via alla sistemazione degli
ultimi 11 ulivi, già zollati, che ricadono nel cantiere.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vaccini, lo scienziato che lavora con M5s: “Prendano posizione a favore”. Loro: “Chi dice il contrario non è dei nostri”

next
Articolo Successivo

Eleonora Bottaro, genitori indagati a Padova per omicidio colposo: rifiutarono la chemioterapia per la figlia

next