Nissan gioca in casa e mette insieme due delle tendenze di mobilità del futuro: l’elettrico e il car-sharing. Dopo due anni di sperimentazione è partito infatti a Yokohama, in Giappone, un servizio di condivisione di vetture a batteria ed emissioni zero. E’ dunque possibile affittare per l’intera giornata, al prezzo di 3.000 yen (circa 25.60 euro) la variante giapponese, e dunque marchiata Nissan, della Renault Twizy: ce ne sono 25 a disposizione, e possono essere prenotate tramite applicazione dello smartphone con 30 minuti di anticipo rispetto all’orario di utilizzo. Se invece dovesse servire per meno tempo le tariffe sono di 250 yen (2 euro) al minuto, a cui ne va aggiunta una base di utilizzo di 200 yen (1,60 euro). Le vetture vanno prese e riportate presso una delle 14 postazioni fisse situate intorno all’area della stazione della metropoli orientale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bugatti, dopo le auto ecco lo yacht di lusso col caminetto sul ponte – FOTO

prev
Articolo Successivo

Opel Crossland X, iniziano le vendite del suv compatto tedesco. Prezzi a partire da 16.900 euro – FOTO

next