Polemica al fulmicotone a Omnibus (La7) tra il giornalista de Il Fatto Quotidiano, Marco Lillo, e il deputato Pd, Andrea Romano, sulla vicenda Consip e sugli sms mostrati dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, allo stesso Lillo. “Emiliano, secondo me, non ricordava chi fosse Luca Lotti” – commenta Lillo – “quegli sms risalivano al 2014”. “E’ commovente l’entusiasmo con cui Marco Lillo parla di Emiliano”, osserva Romano, ridendo. “Si chiama ‘giornalismo’” – ribatte Lillo – “forse a te questa parola è un po’ sconosciuta“. “Sono giornalista anch’io” – risponde l’ex parlamentare di Scelta Civica – “ti do questa notizia. Stai calmo, ti vedo agitatissimo”. “Io cerco di dire la verità” – continua il direttore di Paper First – “a differenza dei politici, sono anche tenuto a dirla. Campo così, ecco. Anche io mi commuovo ogni volta che trovo un conflitto d’interesse e lo racconto. Sono fatto così, sono una persona semplice”. “Lo ripeto” – insiste Romano – “mi commuovo nel vedere come Lillo dipinge Emiliano alla stregua di un ingenuo che non ricordava cosa fosse successo. Emiliano peraltro incontra Russo e ci va a pranzo”. “No, non lo incontra, non l’ha mai visto” – obietta Lillo – “Lo incontra solo perché glielo dice Lotti. “Ti devi calmare” – ammonisce Romano – “Non siamo a una riunione di redazione del Fatto. Lillo non è abituato alle opinioni discordanti e grida alla censura e al fascismo”

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Consip, Lillo: “Totale disinteresse di stampa e tg”. Giannini (Repubblica): “Lode al Fatto, facciamo ammenda”

next
Articolo Successivo

Pd, Migliore all’attacco di Emiliano: “A primarie non può invitare gente esterna al partito a votare contro Renzi”

next