Matteo Salvini si è presentato a “Otto e mezzo” con i doposci per dimostrare di essere stato nello zone terremotate. Ormai la Biennale potrebbe allestire una mostra dei selfie di Salvini, dalla strage di Bruxelles al terremoto. Titolo: “Photo opportunity”, come ‘indossare’ le tragedie.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giornalismo, oltre 30mila firme per Riccardo Orioles: lunedì saranno consegnate a Laura Boldrini

prev
Articolo Successivo

Hotel Rigopiano, Charlie Hebdo dopo i morti per il terremoto del 24 agosto ironizza sulla valanga

next