Mentre l’Isis ha rivendicato l’attentato che nella notte di capodanno è costato la vita a 39 persone presenti all’interno della discoteca Reina Club, a Istanbul è stato celebrato il primo funerale di una delle vittime. Si tratta di Fatih Cakmak, agente di sicurezza, che meno di un mese fa era stato fortunato: il 10 dicembre era in servizio allo stadio Besiktas ed era scampato al duplice attentato che aveva provocato 38 morti. Durante la cerimoni la madre del poliziotto si è sentita male ed è stata portata via in ambulanza.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Canada, il pilota dell’aereo è ubriaco e perde i sensi prima del decollo: arrestato

prev
Articolo Successivo

Capodanno 2017, Robbie Williams si disinfetta le mani dopo aver toccato i fan

next