“Dalla prima volta in cui ho conosciuto Beppe Sala ho avuto un’impressione chiara: è una persona seria. Ho fiducia in lui e nelle sue scelte”. Così il segretario metropolitano del Pd, Pietro Bussolati, commenta la decisione del sindaco di Milano, Beppe Sala, di autosospendersi dopo la diffusione della notizia sulla sua iscrizione nel registro degli indagati in un’inchiesta relativa a Expo2015. Bussolati spiega che “è ben comprensibile l’amarezza di apprendere attraverso indiscrezioni di stampa imprecise informazioni, che sarebbe serio venissero date formalmente prima di tutto alla persona interessata, anche per chiarire se si tratta di fatti di rilievo”. “La sua decisione di autosospendersi – aggiunge l’esponente dem – ci responsabilizza tutti. Siamo pronti per continuare ad impegnarci con serietà e dedizione nell’interesse unico di Milano e dei suoi cittadini. E da stamattina si continua il lavoro per la città con Anna Scavuzzo e i capigruppo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marra arrestato, De Vito (M5S) allontana le telecamere. Ferrara (M5S): “Problema non esiste, sostituiremo Marra”

next
Articolo Successivo

Beppe Sala indagato, non è un pm a decidere il sindaco

next