“No comment” dal presidente dell’Assemblea capitolina Marcello De Vito sulla notizia dell’arresto di Raffaele Marra, capo del Dipartimento Personale in Campidoglio, già finito nelle polemiche interne al M5S la scorsa estate dopo il suo iniziale incarico da parte della sindaca Virginia Raggi a vice capo di gabinetto. Avvicinato dai cronisti che gli chiedevano un commento sui fatti delle ultime ore in una pausa della seduta del Consiglio Metropolitano, De Vito si è tenuto a distanza facendo ‘nò con il dito, senza rilasciare alcuna dichiarazione. Anche altri consiglieri del M5S, avvicinati nella pausa, si sono limitati a rispondere: “Non abbiamo nulla da dichiarare”.

Il capogruppo M5S in consiglio Comunale Paolo Ferrara invece liquida la questione minimizzando: “Aspettiamo il lavoro della magistratura, il problema non c’è. Marra non è un politico, è un esponente tecnico, lo sostituiremo come è giusto che sia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chi è Raffaele Marra, il dirigente inossidabile: da uomo chiave di Alemanno a braccio destro della Raggi

next
Articolo Successivo

Sala, Bussolati (Pd): “Auto-sospensione? Scelta opportuna. Milano andrà avanti”

next