Il senatore Denis Verdini può tirarsi su. Non avrà ricevuto poltrone da ministro per il suo movimento di Ala, ma potrebbe consolarsi con l’iniziativa di Poltronesofà, celebre impresa di poltrone, per l’appunto. “Caro Denis, vieni a trovarci. Da noi una poltrona la trovi di sicuro” è il claim di un mini-poster pubblicato sulla pagina ufficiale di facebook dell’azienda.

verdini-2Una strategia comunicativa e pubblicitaria che, in qualche modo, ricorda quella di Ceres che usa spesso temi di attualità per rilanciare le campagne del marchio. In più, in questo caso, c’è che tra i commenti alla foto spunta anche un intervento del profilo certificato di Verdini: “Buongiorno, se il Denis che cercate sono io, vi ringrazio per l’offerta. Mandatemi modelli, colori, catalogo, tempi di consegna e soprattutto gli sconti!”.

E poco fa Poltronesofà ha rilanciato una nuovo foto-spot. “12 ministri su 18 hanno conservato la poltrona. Per gli altri, abbiamo 8 negozi a Roma“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, nomine Raggi: la polizia in Campidoglio per acquisire documenti. Lei: “Nulla da nascondere”

prev
Articolo Successivo

Di Battista vs Boldrini, battibecco alla Camera. Lui pubblica su FB: “Guardate che fatica anche solo per parlare…”

next