I referendum, compresi quelli propositivi
Per i referendum abrogativi il quorum resta al 50 per cento se le firme raccolte sono state almeno 500mila ma meno di 800mila. Se le firme raccolte sono oltre 800mila il quorum si abbassa alla metà di coloro che si sono presentati alle urne alle ultime elezioni politiche. Vengono introdotti il referendum propositivo e il referendum d’indirizzo, ma per l’attuazione si rimanda a una futura legge ordinaria con percorso bicamerale.

Viene modificato il numero di firme necessarie per la presentazione di una legge di iniziativa popolare: non più 50mila ma 150mila. “In cambio” viene disposto che discussione e deliberazione delle proposte siano “garantite nei tempi, nelle forme e nei limiti stabiliti dai regolamenti parlamentari”. Tutto ciò peraltro viene rinviato alla scrittura dei regolamenti parlamentari futuri (ed eventuali).

INDIETRO

Referendum costituzionale 2016, guida al voto e manuale per gli indecisi: come cambia lo Stato se passa la riforma

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum costituzionale, indecisi sulla riforma? #bastaleggerla

next
Articolo Successivo

Referendum, l’azienda dei salumi Ferrarini scrive ai dipendenti: “Votate Sì”

next