Le pagelle di Michele Monina

Alessandro Cattelan
Alessà, ma come cazzo ti vesti quest’anno?

Fedez 5,5
Fedez entra in scena cantando (sembrerebbe in playback), quindi no, non può prendere la sufficienza. Per il resto va avanti di mestiere. Sembra che non voglia mettersi troppo in evidenza, e conoscendolo c’è da pensare sia una strategia. Ecco, lui è uno che sembra sempre muoversi con una strategia dietro, mentre a noi piacerebbe semplicemente facesse il giudice di un talent.

Arisa 7
Arisa quando canta, anche se non è al top, spacca. Ha una voce che è la quintessenza della purezza, e sa usarla bene. Anche stavolta sembra le abbiano fatto trovare la boccia di champagne in camerino, e il programma ne guadagna in ritmo. Parla di cantanti che fanno “buci di culo” a tutti e ritiene i brani dance scelti da Soler delle bombe. Ha lo sguardo di chi ha un rapporto complicato con la lucidità. Se in sala dovessero entrare i cani dell’antidroga sarebbe finita, ma per ora sembra che “la stia sfangando”. Avanti così.

X Factor 2016, le pagelle di Michele Monina e della figlia Lucia: “Arisa? Champagne e ritmo”. “Non sembra tutta apposto”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

X Factor 2016, perché il talent di SkyUno si può guardare senza audio. Spoiler: non è da qui che uscirà una popstar

prev
Articolo Successivo

Stato Civile, così RaiTre racconta le prime unioni civili italiane: una gioia per lo spettatore

next