VERDINI CANDIDA IL FIGLIO DI UN BOSS, INSULTA LA CAPACCHIONE, DIFENDE CONSENTINO
Il leader di Ala va a fare campagna per la candidata renziana Valente. E replica così ai dubbi della senatrice dem sotto scorta: “Collusa sarà sua mamma”. Di Vincenzo Iurillo

SELFIE COL MORTO – L’editoriale di Marco Travaglio
Forse anche un fottuto guitto esibizionista come Marco Pannella, se potesse commentare l’orgia di diabetica retorica e di tartufonesco umanismo che accompagna il suo feretro, ne sarebbe schifato.

REFERENDUM, SLIDE SBAGLIATE E FISCHI: VIA ALLA CAMPAGNA DEL SÌ
Renzi contestato a Bergamo arruola come testimonial Berlinguer, Ingrao e Letta. Boschi sta girando le università italiane per propagandare la riforma. Di Luca De Carolis e Wanda Marra

“SE SERVE A MILANO, FACCIO PURE IL COMUNE DELLA COCA COLA”
Stefano Parisi, l’uomo scelto dal centrodestra dalla sinistra Psi a Salvini: “Io contro Renzi nel 2018? Solo sciocchezze. Vinco qui”. Di Antonello Caporale

SISTRI, PER LE IMPRESE UN RAGGIRO DA 170 MILIONI
Il governo svela i costi del sistema Selex: fatture per 327 milioni; lo Stato finora ne ha pagati 100, meno di quanto ha preso alle aziende. E neanche funziona. Di Marco Palombi

BUSSI, ECCO LA DISCARICA DELLE RESPONSABILITÀ: CI PENSERÀ IL COMUNE
Di Antonio Massari e Davide Vecchi

ROMA SFREGIATA: SFILANO I NEO-FASCISTI E I “ROSSI” SE LA PRENDONO CON I TURISTI
Un auto a noleggio per sbaglio finisce nel controcorteo antagonista: vetri in frantumi e pura per un gruppo di tedeschi. Di Marco Franchi

CAPACI BIS, I PM SI ARRENDONO: I MANDANTI RESTANO OCCULTI
24 anni dopo, nessun riscontro neppure sulla partecipazione di “Faccia di mostro” alla fase esecutiva della strage. Di Sandra Rizza

IL FATTO SPECIALE – I CABLO INEDITI
GLI USA: “OCCHETTO È UN PERICOLO PER NOI E PER CRAXI”
Esclusivo – I documenti declassificati del Dipartimento di Stato di Washington sulla svolta della Bolognina del 1989: la difesa del Psi “leale” e i dubbi su un’operazione “cosmetica”. Di Fabrizio D’Esposito

BRAVO PANNELLA, CHE DIFFIDÒ SEMPE DEI PARTITI POLITICI
Scelte radicali: come Weil aveva capito il rischio della partitocrazia e di quelle organizzazioni che finiscono per schiacciare l’individuo. Di Massimo Fini

AUSTRIA, OGGI IL BALLOTTAGGIO PER SCEGLIERE IL NUOVO PRESIDENTE
LE INTERVISTE A VAN DER BELLEN E NORBERT HOFER
Il Verde, speranza delle grandi città contro il populismo. Il leader Fpö: euroscettico a mano armata. Di Hans Rilke

ADDIO AGLI ANNI D’ORO DI CHAVEZ. MADURO È ARRIVATO AL CAPOLINEA
Paese stremato: cibi razionati, ospedali alle corde e l’opposizione chiede il referendum. Di Maurizio Chierici

L’INTERVISTA – “DR. BAMBEA E MR BIZIO, LA CATARSI A COLPI DI RUTTI DI UN NAUFRAGO DEL 900”
Corrado Guzzanti: “Abbiamo una seconda anima che non vede l’ora di prendersi libertà”. Di Malcom Pagani

NIBALI SULLE DOLOMITI: ASSALTO FALLITO AL “GIRO MESCHINO”
Il corridore siciliano tenta, per ora senza successo, di dare la scossa a una gara ancora senza sussulti: sei maglie rosa in 14 tappe lo dimostrano. Di Leonardo Coen

LO SPECIALE – NATANGELO NELL’EGITTO DI AL-SISI
Il reportage del nostro vignettista in trasferta al Cairo. Di Mario Natangelo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sul Fatto Quotidiano del 21 maggio. Alessio, lo studente che difende la Costituzione dalla Boschi

prev
Articolo Successivo

In edicola sul Fatto del 24 maggio, il business del sì raccoglie firme inutili per incassare 500mila euro di rimborsi

next