Timbravano fino a dieci cartellini a testa, anche per quei dipendenti che erano in realtà assenti, truffando di fatto lo Stato. E’ l’accusa contestata dai carabinierie dalla Procura di Foggia nei confronti di 20 dipendenti degli uffici distaccati della Protezione civile, settore integrato Attività economiche, al Comune di Foggia, che ora sono state raggiunte da ordinanze di custodia cautelare: 13 sono agli arresti domiciliari, 7 sono stati sospesi dall’esercizio dei pubblici uffici. Tra i 20 dipendenti indagati c’è anche un dirigente: secondo Il Corriere del Mezzogiorno si tratta di Antonio Stanchi. Il reato contestato è truffa ai danni dello Stato.

L’indagine, iniziata nei primi mesi del 2015 per contrastare l’assenteismo negli uffici comunali della città, ha mostrato come ogni indagato garantiva, a turno, la presenza degli assenti timbrando al loro posto i badge, fino anche a una decina per volta.

Come ha spiegato il colonnello Antonio Basilicata, comandante provinciale dei carabinieri di Foggia, qualche indagato aveva sospettato la presenza di telecamere negli uffici comunali, tanto che “alcuni dipendenti alzavano la testa, prima di timbrare, per vedere se ci fossero le telecamere”. Dalle riprese si nota anche che uno di loro aveva usato una scopa per verificare se ci fossero apparecchi attaccati al soffitto. “Nonostante il timore e la quasi certezza di essere osservati – ha aggiunto Catanzaro – i dipendenti hanno continuato a utilizzare questo sistema illegale di timbrature”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezia, la rete dello sloveno arrestato per terrorismo: era un reclutatore di foreign fighters per Isis

next
Articolo Successivo

Cagliari, business da record dei servizi funebri: 168 indagati di cui 20 arrestati

next