E’ successo nel teatro di una parrocchia. Secondo le indagini, P. L., romano di 45 anni, ha abusato di una bambina di 9 anni con la scusa di selezionarla per lo spettacolo della festa della canonica. Per questo gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato Casilino, a Roma, hanno eseguito la misura cautelare in carcere per l’uomo: è accusato di violenza sessuale e corruzione di minorenne su due bambine di 9 e 5 anni e di tentata violenza sessuale nei confronti di una 15enne. L’uomo aveva già scontato una pena a sette anni di reclusione per una condanna definitiva inflitta nel 2008 per gli stessi reati.

Secondo le indagini, il 45enne agiva sempre nello stesso modo: a seconda delle circostanze si spacciava per un fisioterapista o per un insegnante di ginnastica artistica con il solo scopo di abusare dei minori. E anche in quest’ultimo caso ha avvicinato una bambina di 9 anni assieme alla sorellina di 5, presentandosi al padre delle due come insegnante di ginnastica artistica.

Con la scusa di volere selezionare alcune bambine per uno spettacolo che si sarebbe tenuto durante una festa, il 45enne ha invitato il genitore in una parrocchia e ha poi portato le due minori al teatro annesso alla struttura, dove – per gli inquirenti – ha abusato della bambina più grande. Ulteriori indagini e approfondimenti sull’accaduto sono ancora in corso.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Botte tra preti in seminario ad Albenga: “Ha rubato i soldi della cassa”, “No, mi vuole cacciare dal mio alloggio”

next
Articolo Successivo

Armi, triplica vendita del made in Italy. E tra gli intermediari spunta Banca Etruria

next