Rischiano di non partire fino a 250 voli previsti per sabato 9 aprile, a causa di uno sciopero proclamato dal sindacato autonomo del trasporto aereo Un.i.c.a. (Unione Italiana Controllo e Assistenza al Volo). Lo sciopero nazionale durerà quattro ore, tra le 10 e le 14, ed è stato indetto dagli “uomini radar“, i controllori di volo, per “esprimere il proprio dissenso nei confronti del contratto di settore”. Sciopererà anche l’Anpcat (Associazione Nazionale Professionale Controllori e Assistenti al Traffico aereo) “per protestare contro la regola pensionistica che applica due diverse età per il collocamento in quiescenza (60 e 67 anni) dei controllori di volo”. Le sigle sindacali avvertono che i disagi maggiori si avranno negli aeroporti di Roma, Milano, Venezia, Napoli, Firenze, Torino, Bari e CataniaSul sito Enac è possibile prendere visione dell’elenco dei voli garantiti.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Eluana Englaro, Tar condanna la Regione Lombardia: Beppino: “Sentenza utile ad altre famiglie”

prev
Articolo Successivo

Arena di Verona, Tosi chiede la messa in liquidazione dell’ente lirico: a rischio posti di lavoro

next