Rischiano di non partire fino a 250 voli previsti per sabato 9 aprile, a causa di uno sciopero proclamato dal sindacato autonomo del trasporto aereo Un.i.c.a. (Unione Italiana Controllo e Assistenza al Volo). Lo sciopero nazionale durerà quattro ore, tra le 10 e le 14, ed è stato indetto dagli “uomini radar“, i controllori di volo, per “esprimere il proprio dissenso nei confronti del contratto di settore”. Sciopererà anche l’Anpcat (Associazione Nazionale Professionale Controllori e Assistenti al Traffico aereo) “per protestare contro la regola pensionistica che applica due diverse età per il collocamento in quiescenza (60 e 67 anni) dei controllori di volo”. Le sigle sindacali avvertono che i disagi maggiori si avranno negli aeroporti di Roma, Milano, Venezia, Napoli, Firenze, Torino, Bari e CataniaSul sito Enac è possibile prendere visione dell’elenco dei voli garantiti.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Eluana Englaro, Tar condanna la Regione Lombardia: Beppino: “Sentenza utile ad altre famiglie”

next
Articolo Successivo

Arena di Verona, Tosi chiede la messa in liquidazione dell’ente lirico: a rischio posti di lavoro

next