Una scossa di terremoto di magnitudo 7.2 è stata registrata nel Pacifico al largo delle coste dell’isola di Vanuatu, innescando un allarme tsunami che successivamente è stato poi revocato. Gli strumenti dell’istituto geologico Usa hanno registrato la scossa alle 10.23 ora italiana a 420 chilometri a nord ovest della capitale di Vanuatu, Port Vila. Il centro allerta tsunami del Pacifico, riporta la Bbc, ha riferito che sono possibili “onde pericolose” sulle coste che si trovano in un raggio di 300 chilometri dall’epicentro del sisma.

Le isole Vanuatu si trovano vicino al cosiddetto ‘anello di fuoco del Pacifico’ e ai vulcani sottomarini della Cuenca de Lau, per cui vi si registrano abitualmente scosse sismiche. La Repubblica di Vanuatu, con circa 250mila abitanti, è composta da un arcipelago di origine vulcanica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Venezuela, Parlamento approva amnistia per i prigionieri politici. Ma Maduro non firmerà: “Promuove la violenza”

next
Articolo Successivo

Siria, gli alawiti scaricano Assad: “Sì a cambio monitorato da comunità internazionale”

next