“Ci sono 190 milioni di dollari che non appartengono agli Stati Uniti ma al calcio”. Con queste parole il nuovo presidente della FifaGianni Infantino, è tornato a parlare della maxi richiesta di risarcimento presentata alle autorità statunitensi per i danni d’immagine e reputazione causati.

Il risarcimento è stato richiesto dall’ex segretario dell’Uefa – eletto il 26 febbraio come successore di Joseph Blatter, sconfiggendo il candidato favorito lo sceicco Al Khalifa – agli ex dirigenti imputati per corruzione dall’Fbi, tra cui Jeffrey Webb (già vicepresidente Fifa, membro del comitato esecutivo e presidente della Concacaf), Chuck Blazer (ex membro dell’Esecutivo Fifa e considerato dagli inquirenti “l’uomo delle tangenti”) e Jack Warner (ex capo Concacaf e boss del calcio centramericano). Si tratta di decine milioni di dollari utilizzati per pagare mazzette e transizioni considerate dagli inquirenti illegali.

Ok a candidatura Argentina-Uruguay per Mondiale 2030 – Il presidente della Federazione internazionale del calcio, in occasione di una visita al quartier generale della Conmebol (Federcalcio sudamericana) in Paraguay, ha dato il suo assenso all’ipotesi di un’offerta congiunta Argentina-Uruguay per ospitare il Mondiale 2030. Dopo che Giappone e Corea del Sud hanno organizzato insieme il Mondiale 2002, la Fifa si è sempre rifiutata di prendere in considerazione offerte congiunte.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Germania-Italia 4-1: lezione tedesca spegne entusiasmo azzurro post-Spagna. Test allarmante, ma conta poco – Video

next
Articolo Successivo

Recoba si ritira dal calcio. L’addio del Chino: fece “innamorare” Moratti. Il saluto degli ex compagni – Video

next