Chi ha comprato biglietti aerei da Air Sud, tour operator reggino che aveva in gestione l’aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria, si ritrova in mano carta straccia. La società dallo scorso dicembre vendeva voli da e per Reggio Calabria della compagnia charter olandese Denim Air, ma dopo nemmeno due mesi di attività è arrivato l’avviso di chiusura: tutti i voli sono stati annullati, il sito è stato messo offline e l’Enac ha revocato la concessione alla Sogas, la società di gestione dell’aeroporto dello Stretto. Dal 15 marzo lo scalo sarà commissariato, in attesa dell’affidamento del servizio attraverso un nuovo bando.

A questo punto i clienti possono sperare solo in un rimborso. La società può essere contattata allo 0965 1715335 o al 388 5875142, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18, o agli indirizzi di posta elettronica info@airsud.it e airsud@pec.it. Il Movimento consumatori offre assistenza attraverso lo sportello torinese, al numero 011 5069546 o scrivendo a sosturista@movimentoconsumatori.it.

L’obiettivo dichiarato di Air Sud era quello di “attirare flussi turistici in Calabria, un traguardo possibile solo attraverso sinergie tra le istituzioni ed i vari attori che operano nel settore del trasporto e dei viaggi”, stando agli annunci di dicembre. Ma l’operazione è tramontata dopo neanche tre mesi.

 

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Natuzzi, l’azienda dei salotti promette 12mila euro di incentivi a chi assume i suoi cassintegrati

next
Articolo Successivo

Popolare di Vicenza, istruttoria Antitrust sui prestiti in cambio dell’acquisto di azioni. Ispezioni della Finanza nelle sedi

next