Primo caso di contagio di virus Zika per via sessuale, e il primo avvenuto all’interno degli Stati Uniti. Il caso è stato registrato a Dallas, in Texas, e le autorità sanitarie locali – i Dallas County Health and Human Services – riferiscono che per la prima volta il contagio è avvenuto con un rapporto sessuale e non con il morso dell’insetto portatore del virus. Secondo quanto ha scritto su Twitter un funzionario sanitario della contea di Dallas, la persona contagiata avrebbe contratto il virus da un partner che era stato in viaggio in Venezuela.

I Dallas County Health and Human Services fanno sapere di avere ricevuto la conferma del caso di Zika a Dallas dai Centri Usa per la prevenzione e il controllo delle malattie (Cdc). Finora le autorità sanitarie internazionali avevano notato solo un caso di possibile trasmissione del virus Zika da persona a persona per via sessuale, ma l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) aveva affermato che erano necessarie più prove per confermare il contatto sessuale come mezzo di trasmissione.

Intanto i primi due casi sono stati registrati anche in Irlanda. Lo ha annunciato il sistema di sanità pubblica irlandese, lo Health Service Executive (Hse), spiegando che i due casi non sono in relazione fra loro e che nessuna delle due persone è incinta. Entrambe le persone avevano viaggiato in Paesi interessati dalla diffusione del virus.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cancro, osservata in diretta la nascita di un tumore e la sua diffusione

next
Articolo Successivo

Virus Zika, aumentano casi di bimbi con microcefalia in Brasile. Ditta indiana: “Abbiamo sviluppato un vaccino”

next