L’Oscar 2015 è andato a Birdman di Alejandro Gonzalo Iñarritu. La Palma d’oro è stata assegnata a Dheepan del 63enne regista parigino Jacques Audiard: una scelta che ha scatenato tante polemiche perché la giuria, capitanata dai fratelli Coen, aveva trascurato i tre titoli italiani. Il Leone d’oro della Mostra di Venezia è stato invece assegnato all’esordiente Lorenzo Vigas per Desde Allà. L’Orso d’oro del Festival di Berlino invece è andato a Taxi Teheran di Jafar Panahi.

Il 2015 è stato un anno denso di titoli importanti per l’Italia e di entusiasmo per i fan di alcune tra le saghe più seguite come Star Wars. In attesa dell’anno che verrà ai lettori del fattoquotidiano.it diamo la possibilità di assegnare l’Oscar del Fatto tra dieci film selezionati dalla redazione. Per ragioni di spazio abbiamo dovuto lasciare fuori alcuni titoli importanti. Nei commenti potrete indicare la vostra pellicola preferita. L’anno scorso a vincere era stato The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese che aveva battuto di un soffio Interstellar diretto da Christopher Nolan.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

‘Il ponte delle spie’, facciamo le pulci all’acclamato capolavoro di Spielberg

prev
Articolo Successivo

Quo Vado? Checco Zalone torna al cinema. Gag irresistibili e citazioni de La Grande Bellezza

next