“Non voterò la mozione di sfiducia contro il ministro Boschi, non è questa la maniera di risolvere i problemi emersi in questa vicenda, anche se è vero che potrebbero esserci alcuni aspetti da chiarire, soprattutto per quanto riguarda i rapporti tra la banca e i familiari del ministro”. Così il senatore Mario Monti ospite a Otto e mezzo su La7. “Il ministro deve chiarire quelle cose che stanno presentando perplessità come la posizione dei familiari all’interno della banca”, ha proseguito l’ex premier. “Penso sia un problema di sensibilità in chi sta al governo e ha rapporti con quella banca. Conflitto di interessi? Va valutato pacatamente con le carte in mano. In Italia non c’è una vera disciplina e sanzioni sul conflitto di interesse, si dovrebbe fare molto di più perché la nostra è una cultura che punta più su uno stile solidale che non sulla rigida divisione dei ruoli”.

“La Banca di Italia e la Consob sono due istituzioni rispettabili”, ha sostenuto poi l’economista ed ex commissario europeo per il mercato interno. “Ma non sono infallibili e se lo si ritiene doveroso ben venga un’indagine approfondita. Ma da parte della magistratura, perché temo che una commissione parlamentare d’inchiesta non porterà a risultati auspicabili”.

Monti ha parlato anche di politica fiscale, dicendo che “nell’attività di governo sono e sono stato più di sinistra di Renzi, perché, per esempio, quando si decide di abbassare le tasse ci si dimentica, io credo, che sono anche una forma di ridistribuzione“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Banca Etruria, Renzi: “Siamo stati noi a mandare a casa cda con Pier Luigi Boschi. Difendo Consob e Bankitalia”

prev
Articolo Successivo

Forza Italia resta senza casa, abbandona la sede di San Lorenzo in Lucina. Licenziati 81 dipendenti, salvi forse in 10

next