Dopo circa un’ora e mezza è terminato a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri che oggi ha esaminato la legge di Stabilità 2016. In diretta la conferenza stampa per illustrare i punti della manovra da 27-30 miliardi di euro alla quale il premier Renzi ha attribuito lo slogan “L’Italia con il segno più“. Il testo dovrà poi passare al Parlamento e a Bruxelles con l’Europa avrà tempo fino alla fine di novembre per dare l’ok, ma se dovesse chiedere modifiche sostanziali (come avvenuto nei giorni scorsi per la Spagna) si farà sentire nel giro di un paio di settimane. E già il vicepresidente Valdis Dombrovskis è tornato a farsi sentire in riferimento all’annunciata abolizione della tassazione sulla prima casa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte sullo Stretto di Messina, altro che Eurotunnel

next
Articolo Successivo

Legge di stabilità, Renzi: “Tetto contante a 3000 euro? Grazie a nostre leggi contro corruzione”

next