Scoppia la pace tra Matteo Salvini e Roberto Maroni. Nei giorni scorsi era emersa la distanza tra i due, a dividerli la posizione sulle alleanze in vista delle elezioni amministrative, con il segretario a ribadire la posizione di assoluta chiusura ad Ncd e Maroni a sponsorizzare una maggiore apertura, in nome dell’alleanza che in Regione Lombardia vede la sua maggioranza sostenuta dal partito di Angelino Alfano. Ieri, sul palco del cinema Politeama di Varese, dove era in programma il congresso provinciale del partito, prima Maroni, poi Salvini, hanno messo in scena la distensione. “Alleanze? Non abbiamo ancora deciso – spiega Salvini -, ma una cosa è certa dove c’è Alfano non c’è la Lega”. Però puntualizza: “Se qualcuno dovesse prendere le distanze da Renzi e togliere il sostegno al governo, ben venga” di Alessandro Madron

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, Salvini: “Berlusconi vuole candidato entro 10 giorni? Io non ho fretta”

next
Articolo Successivo

Roma, Marino si è dimesso. L’ultimo atto: “Comune di Roma parte civile nel processo di Mafia Capitale”

next