Al prossimo Salone di Tokyo, che aprirà il 29 ottobre, la Honda presenterà la FCV, cioè la nuova generazione della sua auto a idrogeno, pensata per la prima volta per la produzione in serie. La Casa giapponese ha anche specificato che questo non è il nome definitivo, che sarà svelato al Salone, ma solo una sigla (Fuel Cell Vehicle) che la identifica provvisoriamente. Ma, nome a parte, la notizia è che la Toyota Mirai non sarà più sola nel neonato mercato delle auto a idrogeno di serie. Fare un confronto diretto tra le due è impossibile, visto che della FCV per ora si conoscono solamente l’autonomia, che secondo Honda raggiungerà i 700 km, l’abitabilità per cinque persone e la sua capacità di funzionare da “generatore mobile di energia elettrica”, per immettere energia nella rete in caso di emergenza.

Così, Honda fa un altro passo in avanti nello sviluppo dell’auto a idrogeno, dopo che, dal 2008 al 2014, aveva reso disponibili in California una quarantina di FCX Clarity all’anno. Data la natura sperimentale del progetto, i veicoli non si acquistavano ma si affittavano a 600 dollari al mese per almeno tre anni. Ora, con la nuova FCV spera di conquistare qualche cliente in più, non tanto per i numeri (che rimangono esigui), ma per non lasciare campo aperto a Toyota in un settore che dovrebbe svilupparsi su larga scala negli anni 2030, ma che per ora è tutto da inventare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tesla Model X, Elon Musk presenta la nuova elettrica: “Suv più sicuro al mondo” – FOTO

next
Articolo Successivo

La BMW Serie 3 festeggia i 40 anni con un’edizione speciale – FOTO

next