E’ arrivato a Milano, sponda rossonera, Alessio Romagnoli. Subito preso d’assalto dai cronisti presenti all’aeroporto di Linate si è mostrato emozionato ma convinto di poter dare il suo contributo al Milan. “Sono felice. Se potrò prenderò la numero 13 – ha dichiarato il giocatore – con Nesta è solo un paragone, è difficile arrivare a quei livelli. Cosa mi ha detto Mihajlovic? Che se ci fosse stata la possibilità mi avrebbe portato qui al Milan e cosi è stato”.

Romagnoli ha anche smentito di aver avuto problemi con Garcia: “Ho un buon rapporto con lui, mi ha detto che non avrebbe voluto vendermi, poi però abbiamo preso strade diverse”. Ora per il centrale dell’Under 21 è tempo di visite mediche, che verranno effettuate alla clinica La Madonnina, poi firma a Casa Milan con Adriano Galliani e subito allenamento alle ore 17 agli ordini del suo nuovo allenatore; Sinisa Mihajlovic, che potrebbe decidere di impiegarlo già domani nel Trofeo Tim contro Inter e Sassuolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calciomercato Milan, allarme Ibrahimovic: “Il Galatasaray lo vuole”

next
Articolo Successivo

Catania Calcio, chiesti 5 anni di sospensione per Antonino Pulvirenti e retrocessione in Lega Pro

next