Il Pentagono ha dovuto mettere fuori servizio il suo sistema di email circa due settimane fa dopo aver registrato un “sofisticato attacco informatico” da parte di presunti hacker russi. Lo riferisce la Nbc secondo cui l’attacco è avvenuto attorno al 25 luglio e ha preso di mira circa 4.000 impiegati militari e civili al servizio dei capi di stato maggiore.

L’attacco, hanno precisato le fonti della Nbc, non ha compromesso alcun materiale riservato, poichè ha colpito solo account e-mail non classificati. Il servizio dovrebbe essere ripristinato entro la fine di questa settimana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arabia Saudita, kamikaze si fa esplodere nella moschea della polizia: “15 morti”

next
Articolo Successivo

Corea del Nord fissa il suo fuso orario: “Orologi indietro di 30 minuti”

next