Alla fine, è Amazon Prime ad aggiudicarsi l’ex trio di Top Gear composto da Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May. Non la rivale Netflix, come s’era detto, e nemmeno un’emittente televisiva “tradizionale”, ma la tv digitale collegata al gigante dell’e-commerce, attiva negli Stati Uniti, in Inghilterra e in altri Paesi. Dove non è presente Amazon Prime Instant Video, Italia compresa, Amazon potrebbe cedere i diritti del programma a una rete tv.

I tre conduttori inglesi hanno abbandonato la BBC dopo una rissa fra Clarkson e un produttore, e ora “creeranno un nuovo ‘car show’ esclusivamente per Amazon Prime”, si legge sul sito. Mentre la BBC sta ancora selezionando il nuovo team che condurrà Top Gear – l’ultima indiscrezione parla del pilota di F1 Jenson Button – Amazon attribuisce a Clarkson queste parole: “Mi sento come se fossi sceso da un biplano per salire su una navicella spaziale“. Del nuovo programma, per ora, si sa solo che andrà in onda – anzi on line – nel 2016.

I tweet con cui i tre conduttori hanno annunciato ai fan l’accordo:

Clarkson May Hammond su Twitter

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Top Gear, Jenson Button alla conduzione? Nel nuovo trio Ewans e una donna

next
Articolo Successivo

Alfa Romeo, il ritorno in America è sulle spalle (da culturista) di Reid Bigland

next