“Si devono bruciare gli omosessuali?”: questo il titolo choc della copertina omofoba di Maroc Hebdo, settimanale marocchino in edicola da giovedì sera. L’immagine correlata ritrae una coppia omosessuale in piscina.

Così, mentre il ministro della Salute chiede la depenalizzazione dell’omosessualità in Marocco, il settimanale indaga sul tema scrivendo: “Certo, è un diritto individuale. Ma che ne è della morale e dei valori religiosi?”.

E sui social è subito polemica, perfino sulla pagina Facebook del giornale che di solito è letto da intellettuali e studenti e che fin dal 1991, anno della sua fondazione, è sempre stato particolarmente attento ai cambiamenti sociali del Marocco d’oggi. I commenti vanno dal semplice insulto alla segnalazione, dallo stupore all’attacco.

In Marocco l’omosessualità è un reato; l’articolo 489 del codice penale prevede fino a 3 anni di carcere per chi commette “atti contro natura” ed è proprio nel rapporto del ministero della Salute che si chiede di cancellare il reato di omosessualità.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

David di Donatello 2015, Mattarella a Tarantino: “Non basterebbe mister Wolf per risolvere il problema della crisi”

next
Articolo Successivo

Lego Project Photo, su Instagram le bellezze delle Marche a portata di mattoncino

next