L’Egitto ancora sotto attacco. Due terroristi sono morti in un attacco kamikaze nei pressi del Tempio di Karnak, a Luxor, uno dei siti archeologici egiziani più frequentati. L’obiettivo probabilmente era un autobus pieno di turisti. La notizia è riportata con un tweet dall’emittente al-Arabiya.

Fonti della sicurezza egiziana precisano che, al momento, l’attentato non ha provocato nessuna vittima tra i visitatori ma soltanto quattro feriti, tutti di nazionalità egiziana. La polizia, secondo la stessa fonte, ha sventato altri due attacchi suicidi nella stessa zona. Al momento l’attacco non è stato rivendicato da nessuna organizzazione terroristica.

A dare notizia dei feriti è stato una fonte del ministero dell’Interno del governo del generale Al-Sisi, citato dall’agenzia di stampa Mena, mentre fonti di sicurezza hanno aggiunto che tra loro ci sono venditori e poliziotti. Hanno raccontato che tre uomini armati hanno tentato di assaltare una barricata vicino al tempio. Due sono scesi da un’auto e si è verificato uno scontro a fuoco con la polizia, che ha portato all’uccisione di uno di loro. Il terzo uomo nell’auto è riuscito a superare la barriera e si è fatto esplodere.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

New York, suicida a 21 anni dopo essere uscito di prigione. “Subì violenze in cella”

next
Articolo Successivo

Expo, Renzi: “Ucraina, avanti con accordi di Minsk 2”. Putin: “Stop alle sanzioni, scambi tra Russia e Italia scesi del 25%”

next