Un plebiscito, come da pronostico della vigilia. L’ex senatore Mirello Crisafulli ha stravinto le primarie a Enna conquistando il 73,7% del consensi nei gazebo. Il dirigente del Pd ha ottenuto 2.117 voti, Dario Cardaci, sostenuto da Ncd e Udc si è fermato a quota 755 preferenze, pari al 26,3%. Crisafulli dunque sarà il candidato a sindaco per la coalizione formata da Pd, Ncd e Udc. Chiusa dunque col suggello dell’urna la querelle tutta interna al Pd sulla candidatura che era stata apertamente osteggiata al vice segretario del Pd Debora Serracchiani per vecchie vicende giudiziarie che coinvolsero il politico ma dalle quali è sempre uscito indenne. La stessa partecipazione dell’ex parlamentare ed ex segretario del Pd di Enna era stata in bilico. Al suo fianco il leader regionale del partito Fausto Raciti che nei giorni scorsi aveva evidenziato che non c’erano motivi politici o morali per ostacolare la sua candidatura. Crisafulli è tra i dirigenti più longevi del Pd, con alle spalle una lunga militanza prima nel Pci e poi nel Pds e nei Ds. Nel pieno delle polemiche aveva sottolineato di non avere a intenzione di creare “fibrillazioni con il partito nazionale” e di attenersi alle decisioni della direzione. Che gli ha poi spianato la strada.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Enrico Letta, annuncio a sorpresa: “Mi dimetto da parlamentare, e niente pensione”

next
Articolo Successivo

Sindaci, la classifica di gradimento: Pisapia 70esimo e Marino 82esimo

next