E’ iniziata la discesa della Compagnia di San Paolo nel capitale di Intesa Sanpaolo, di cui resta comunque primo azionista con il 9,38%. Da giugno 2014 la fondazione ha venduto sul mercato circa 20 milioni di azioni della banca conferitaria: si tratta di una piccola quota, pari allo 0,13% del capitale ordinario. Le operazioni hanno prodotto un incasso netto di 51,5 milioni e una plusvalenza di 6,1 milioni. La Compagnia è autorizzata dal Tesoro a cedere un ulteriore blocco di 12,57 milioni di titoli. Il programma di gestione attiva della partecipazione in Intesa Sanpaolo ha anche permesso di incassare, nello stesso periodo, premi netti per 9,7 milioni.

Il 9,38% che la Compagnia ha ancora in portafoglio entro un triennio dovrà però ridursi sensibilmente in virtù del protocollo siglato tra il ministero dell’Economia e le fondazioni, che stabilisce il limite di un terzo dell’attivo patrimoniale per l’esposizione nei confronti di un singolo soggetto. Proprio per evitare che un ente possa concentrare grosse fette di capitale in una singola banca con il rischio di perdere tutto se l’istituto entra in crisi. Compagnia di San Paolo non rientra ancora nei paletti definiti dal protocollo e venderà presto un altro 0,05%.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Rcs, Bazoli (Intesa Sanpaolo): “Ho fatto causa a Della Valle per diffamazione”

prev
Articolo Successivo

Rai Way, Consob boccia offerta già vecchia. Mediaset ha pronto il piano B

next