“Ci difenderemo da questa minaccia con la forza che nasce dal nostro senso di comunità”. È quanto ha detto la premier danese Helle Thorning-Schmidt parlando alle 30mila persone che hanno partecipato ad una manifestazione per ricordare le vittime degli attacchi dello scorso weekend. “Insieme sconfiggeremo questa minaccia”.

Il centro di Copenaghen è stato invaso da una marea umana. Fiori e candele nelle mani della gente che ricorda il regista Finn Norgaard e Dan Uzan, l’eroe-guardiano della sinagoga di Copenaghen. La manifestazione doveva tenersi nei dintorni dei luoghi degli attentati ma la polizia – dato l’alto numero di dimostranti – ha deciso di farli convergere nell’area centrale della capitale danese.

Intanto il vignettista svedese Lars Vilks, scampato a diversi attentati tra cui quello al teatro Krudttonden di Copenaghen di sabato scorso, è stato trasferito in un luogo segreto per motivi di sicurezza. Vilks, che nel 2007 pubblicò una vignetta che ritraeva Maometto come un cane, “è in un luogo sicuro e ha bisogno di esserlo” ha spiegato un portavoce della polizia.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Isis: il monopolio di ‘Site’ sui video del terrore

next
Articolo Successivo

Contro i turisti cinesi maleducati il governo pensa anche a un database

next